madeleine-vegan
Ricette dolci

Madeleines vegane

Conoscete le madeleine? Sono dei dolcetti, tipici della pasticceria francese, a forma di conchiglia: morbidissime e soffici, assomigliano molto a dei mini-plumcake. 

Generalmente, sono aromatizzate alla mandorla, oppure al limone, ma oramai si vedono tantissime versioni: marmorizzate, ricoperte di cioccolato.

Le madeleine sono spesso associate anche alla letteratura: chi ha avuto modo di leggere o studiare Proust sicuramente ricorda che il sapore delle madeleine risveglia nella mente del protagonista de “La ricerca del tempo perduto” ricordi dell’infanzia, e il dolcetto diventa così simbolo di questa rimembranza nostalgica.

A dire il vero, il mio ricordo delle madeleine (un sapore abbastanza pronunciato di burro e uova) mi faceva pensare che una versione interamente vegetale non sarebbe mai stata soddisfacente. Invece penso proprio di poter dire che finora questa è la mia ricetta vegana più riuscita! Ovviamente non sanno di uova, ma sono sofficissime (anche due o tre giorni dopo), morbide, esattamente come le ricordavo.

madeleine-vegan

Sono davvero facili da preparare e richiedono pochi basici ingredienti. Il segreto per fare in modo che cresca la caratteristica “gobbetta” è semplicemente far riposare l’impasto al fresco per almeno 5 ore, per poi infornarle immediatamente in un forno molto caldo. Lo shock termico farà in modo che si gonfino subito.

Ovviamente, vi servirà uno stampo! Io ne ho uno in silicone molto pratico, acquistato su Amazon al seguente Link

Madeleine vegane

Preparazione 10 minuti
Cottura 15 minuti
Tempo totale 25 minuti
Porzioni 12 madeleine
Chef mariangelabonera

Ingredienti

  • 135 g farina tipo 0
  • 120 g zucchero
  • 100 g burro vegetale
  • 100 g yogurt bianco vegetale
  • 4 g lievito per dolci
  • 30 g latte vegetale
  • aroma vaniglia
  • aroma mandorle amare

Istruzioni

  1. Mescolate con una frusta lo zucchero e lo yogurt

  2. Aggiungete il latte tiepido, poi la margarina ammorbidita e calda

  3. Aggiungete la farina e il lievito e, alla fine, gli aromi

  4. Fate riposare l'impasto almeno 5 ore. Questo passaggio è molto importante se volete che le madeleine abbiano la gobbetta, perché solo lo shock termico le farà gonfiare

  5. Riscaldate il forno a 240 gradi e disponete l'impasto sugli stampini da madeleine senza riempirli troppo 

  6. Infornate le madeleine e, non appena avranno iniziato a gonfiare (circa 6 minuti), abbassate la temperatura del forno e cuocete fino a che le madeleine non diventano dorate (in tutto circa 13-14 minuti massimo)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: